Vuoi sapere cos’è e come si effettua il riciclaggio della gomma? Continua a leggere il nostro articolo e potrai finalmente scoprirlo. Infatti, la gomma, è diventata un pilastro per la produzione di moltissimi materiali. In effetti, c’è un’intera industria dedicata alla produzione della gomma che, naturalmente, offre grandi opportunità al settore.

Ovviamente, questo non è un qualcosa che sorprende. Dopotutto, ogni anno vengono riciclati oltre 279 milioni di pneumatici. La cosa interessante da sapere è che questa non è l’unica industria in cui viene applicata la lavorazione della gomma.

La produzione di gomma può essere sintetica e realizzata attraverso il carbonio insaturo, ma può anche essere naturale e avvenire attraverso un processo naturale che massimizza il lattice presente in alcune piante. Ovviamente, bisogna anche sapere che il continuo sfruttamento delle piante ha sicuramente un impatto sull’ambiente.

Di conseguenza, una cosa che è diventata importante sapere è il come deve avvenire il riciclaggio della gomma. Questo ci permette di preservare le piante che producono lattice. Inoltre, garantisce che oltre 279 milioni di pneumatici usati non finiscano nelle discariche. Tuttavia, non c’è quasi molta consapevolezza del riciclaggio della gomma.

Per tale ragione, desideriamo spiegarti in cosa consiste il riciclaggio della gomma. Quindi, discuteremo come avviene il processo del riciclaggio e finiremo con i vantaggi che ne trarrai.

Spiegazione sul riciclaggio della gomma

Andiamo dritti al punto. Una cosa che è importante capire è un pochino di storia sul riciclaggio degli pneumatici. Tuttavia, anche se sembra uno sviluppo recente, questo è da riferirsi ormai a tempi lontani dai giorni nostri. Il fatto è che il riciclaggio degli pneumatici ha la sua prima comparsa fin dall’utilizzo industriale delle gomme.

Questo perché intorno al 1900 il costo degli pneumatici era considerevole quanto quello dell’argento. Esattamente, era piuttosto prezioso, il che ha reso il suo riutilizzo economico e intelligente. Fortunatamente per i produttori, il costo della gomma si è notevolmente ridotto nella metà del XX secolo grazie alla gomma sintetica, alle importazioni di petrolio a un prezzo più basso e agli pneumatici con cinture di acciaio. Tuttavia, questo ha visto una riduzione della necessità di riciclare gli pneumatici.

Purtroppo, è rimasto tutto così fino a quando lo smaltimento degli pneumatici è diventato un problema ambientale. Bisogna anche dire che varie leggi hanno imposto lo smaltimento sicuro degli pneumatici usati attraverso il riciclaggio. È in questa luce che il riciclaggio di questo prodotto è tornato ad essere un discorso di primo piano.

Allora, cos’è questo riciclaggio degli pneumatici? Si riferisce a un processo in base al quale gli pneumatici usati vengono elaborati per un nuovo utilizzo. Precisamente, piuttosto che farli finire in discarica, varie aziende li lavorano nuovamente per renderli nuovamente utilizzabili. Quindi, la lavorazione può essere applicata a un’ampia varietà di altri prodotti.

Ad esempio, a volte vengono utilizzati nell’ingegneria civile e nelle applicazioni edili. Inoltre, sono usati come riempimento in briciole di nuovi pneumatici. Vengono anche utilizzati come coperture per parchi giochi. Puoi persino usarli su superfici sportive.

Processo graduale di riciclaggio degli pneumatici

Ora che sai cos’è il riciclaggio di questo materiale così utile all’industria automobilistica, ti starai chiedendo come avviene l’intero processo di riciclaggio. Il riciclaggio avviene attraverso un processo graduale. Ecco cosa devi sapere.

Step 1: raccolta della gomma

Il primo passo è la raccolta dei prodotti in gomma che intendi riciclare. Nella maggior parte dei casi, questo di solito è sotto forma di uno pneumatico, il principale tra i prodotti in gomma. In alcuni casi, questi materiali provengono da discariche. In altri casi, invece, le persone lo depositano e lo inviano al centro di riciclaggio.

Step 2: triturare la gomma

Il passaggio successivo prevede di sminuzzare la gomma in pezzi. In genere, questa funzione avviene attraverso l’utilizzo di una macchina. Solitamente, la maggior parte delle aziende di riciclaggio utilizza trituratori rotanti che lavorano con due alette controrotanti funzionanti a coppia elevata e bassa velocità. È attraverso questa lavorazione che avviene la scomposizione in pezzi che la rende più facile per la lavorazione.

Step 3: ordinamento

Sebbene sia più facile chiamare tale fase di smistamento, l’ordinamento comporta la rimozione di fibre tessili e fibre di acciaio dalla gomma. In genere, ciò si verifica durante il processo di triturazione che avviene usando dei magneti.

Questi magneti estraggono le fibre d’acciaio dall’intero prodotto. D’altra parte, c’è un sistema complesso che rimuove le fibre di poliestere. Ciò include schermi che scuotono, aspirazione a basso vuoto e setacci antivento. Nota che questo processo è molto importante in quanto costituisce il 30% dell’intero gruppo.

Step 4: devulcanizzazione

Questo step prevede la produzione di pacciame dai vecchi pneumatici. L’obiettivo è ottenere la materia prima per realizzare nuovi materiali per pneumatici. Tuttavia, tieni presente che questo processo non fa perdere alla gomma la sua capacità di isolamento ed elasticità. Questo processo si estende quindi alla messa a terra del pacciame in granuli.

Altri step produttivi

Oltre a questo, ci sono altre opzioni per la lavorazione del materiale in gomma che includono altre diverse fasi.

Congelamento

Ciò comporta il congelamento della gomma per elaborarne il riciclaggio. Tieni presente che, sebbene questo processo sia meno comune, è comunque efficace quanto la devulcanizzazione. In questo processo, la gomma viene congelata utilizzando azoto liquido. Quindi, viene lavorato in mulini dove viene macinato per creare granuli. Questi granuli diventano poi utili per creare nuovi prodotti in gomma.

Pirolisi degli pneumatici

Ciò comporta un processo di fusione senza la presenza di ossigeno. L’obiettivo è fondere la gomma evitando la possibilità di combustione. A sua volta, questo assicura che i fumi tossici non emergano. Il processo prevede la decomposizione della gomma in petrolio, gas e carbone.

Precisamente, la gomma viene posta in un reattore. Quindi, il reattore viene alimentato da carbone, carbone da legna, gas, legno e carburante. Il reattore quindi ammorbidisce la gomma scomponendo i polimeri in piccole molecole.

Queste molecole poi vaporizzano. Mentre i gas in uscita dal reattore entrano in un sistema di condensazione che trasforma il gas in olio liquido. Altri gas che non si liquefano poi tornano ad alimentare il sistema di combustione.

Esattamente, il risultato di questo processo è l’olio combustibile. A sua volta, puoi applicarlo a vari settori come il ferro, l’acciaio, la ceramica e le industrie chimiche.

Vantaggi del riciclaggio della gomma e degli pneumatici

Ora che hai capito cos’è il riciclaggio degli pneumatici, certamente desideri sapere come ne puoi beneficiare tu e soprattutto l’ambiente. Fortunatamente, hai un’ampia gamma di motivi per impegnarti nel riciclaggio della gomma. Questo perché offre un numero considerevole di vantaggi economici e ambientali. Tuttavia, non fidarti soltanto di quello che ti stiamo dicendo noi. Dunque, ecco alcuni dei vantaggi che derivano dal riciclaggio degli pneumatici.

Consumo minore di energia

Con ogni produzione regolare di gomma, consumiamo una quantità significativa di energia. A sua volta, ciò significa che esiste una maggiore probabilità di emissioni di gas serra che influiscono sull’ambiente. Con oltre 279 milioni di pneumatici scartati ogni anno, possiamo presumere che ogni anno ne vengano prodotti altrettanti, se non di più.

Senza dubbio, l’emissione costante di gas serra continuerà a danneggiare il nostro ambiente. E prima che tu te ne accorga, avremo un pianeta inabitabile. Fortunatamente, questo è qualcosa che il riciclaggio può evitare.

Questo perché il processo di creazione di nuovi prodotti da materiali riciclati è molto più semplice. A sua volta, consumiamo meno energia durante il processo di produzione, il che garantisce meno emissioni di gas serra. Ad esempio, il riciclaggio di quattro pneumatici comporta una riduzione delle emissioni di anidride carbonica di poco più di 146 chilogrammi.

C’è anche meno impronta di carbonio con il riciclaggio, fino a 20 volte in meno. Senza dubbio, tutto questo avvantaggia notevolmente il nostro ambiente e supporta anche le aziende di trasporto rifiuti che gestiscono il processo di riciclaggio.

Meno sfruttamento della gomma naturale

Un altro vantaggio del riciclaggio degli pneumatici è la salvaguardia dell’ambiente. La realtà è che senza riciclo continuiamo a ricorrere a impianti per la produzione di lattice. Come conseguenza abbiamo bisogno di dipendere dall’utilizzo di piante e questo certamente non è una buona notizia.

Un vantaggio derivante dal riciclaggio della gomma è che abbiamo meno motivi per produrre lattice. Infatti, riciclando i prodotti già esistenti, abbiamo una materia prima adeguata a mantenere la produzione. Inoltre, possiamo sempre combinarli con gomme sintetiche per assicurarci di ottenere il numero richiesto di prodotti in gomma di cui abbiamo bisogno.

Preservare lo spazio nelle discariche

Come abbiamo già accennato, milioni di prodotti in gomma finiscono nelle discariche ogni anno. In effetti, appena 276 milioni finiscono nelle discariche. Ora, se consideriamo il fatto che una quantità significativa di questi prodotti sono pneumatici, una cosa diventa chiara. I prodotti in gomma finiscono per occupare una notevole quantità di spazio nelle discariche.

Dunque, ridurre notevolmente il numero di prodotti in gomma che finiscono nelle discariche è necessario. Inoltre, garantisce che ci sia spazio adeguato per altri prodotti che non possiamo effettivamente riciclare.

Il riciclaggio della gomma riduce l’inquinamento ambientale

Il riciclaggio dei prodotti in gomma aiuta anche a ridurre l’inquinamento. Abbiamo casi in cui a causa della luce solare, questi prodotti in gomma iniziano a rilasciare tossine dannose. Inoltre, possono sempre prendere fuoco. E quando ciò accade, fuoriesce nell’ambiente inquinandolo.

Inoltre, durante la pioggia, questi materiali per pneumatici ospiteranno l’acqua, che può generare malattie. In alternativa, possono anche viaggiare nei corpi idrici e contaminarli. A loro volta, danneggiano la vita acquatica e la qualità dei corpi acquatici. Questo e molto altro è ciò che accade quando continuiamo a scaricare materiali in gomma nelle discariche. Tuttavia, con il riciclaggio, possiamo evitarlo. E questo è ciò che lo rende così vantaggioso.

Creare nuovi prodotti

Un altro motivo per cui dobbiamo essere grati per il riciclaggio della gomma è che aiuta a creare prodotti benefici. Oggi, i prodotti in gomma riciclata sono diventati utili in una vasta gamma di settori. Ad esempio, i pneumatici riciclati producono carburante. In effetti, questo carburante è molto più efficiente del normale carburante dal carbone. Questo perché con esso ci sono emissioni meno nocive. Possiamo ottenere tappeti erbosi per parchi giochi, traversine ferroviarie, pavimenti e asfalto gommato dalla gomma riciclata.

La buona notizia è che non si tratta solo di ottenere nuovi prodotti. Infatti, si possono ottenere prodotti migliori e meno inquinanti. Ad esempio, la maggior parte dei prodotti della gomma riciclata rappresenta la parte migliore dei prodotti creati rispetto alle normali alternative. Ciò diventa ancora più evidente se si considera che essi forniscono una maggiore resistenza allo scivolamento e durata rispetto ai normali materiali per pavimentazione.

Conclusione

Non c’è niente di speciale nel riciclaggio della gomma. Almeno lo abbiamo stabilito mostrando di cosa si tratta. Abbiamo anche discusso del processo attraverso il quale i tuoi prodotti in gomma vengono riciclati. Tuttavia, quando si tratta di vantaggi, dobbiamo dire che la questione si fa rilevante. Questo grazie all’ampia gamma di vantaggi economici e ambientali che ne derivano. Naturalmente, ne abbiamo anche discusso in questo articolo.

Quindi, ora che lo sai meglio, ci aspettiamo che massimizzi queste informazioni. Ovviamente, dai la priorità al riciclaggio della gomma e aiuta il pianeta a rimanere in vita. È il minimo che devi al mondo.